Storie Cioccolata: proprietà, storia e… novità ;-)

Sono passati 2500 anni dalla sua scoperta, il suo sapore ha incantato intere generazioni e ancora oggi è un alimento intramontabile; stiamo parlando del cioccolato, definito “cibo degli Dei” dagli antichi Maya e riservato esclusivamente ai ceti sociali più nobili e solo per occasioni speciali.

Fortunatamente, ai giorni nostri il suo consumo può essere più diffuso e frequente, e l’esperienza sensoriale che tutti conosciamo può essere condivisa senza limitazioni: il burro di cacao contenuto, che è la componente grassa del liquore del cacao, fonde alla temperatura corporea e si scioglie piacevolmente in bocca.

Ma perchè piace così tanto? Perché fa stare bene!

Il cacao, componente del cioccolato insieme al burro di cacao, lo zucchero e altri ingredienti che variano in base al prodotto che si vuole ottenere, contiene la feniletilammina, che è un’ammina con struttura analoga a quella delle anfetamine e che, di conseguenza, agisce sui medesimi recettori regalando momenti di piacere in seguito alla sua ingestione. Questa sostanza funge anche da modulatore dell’umore e un suo deficit può contribuire al manifestarsi di sbalzi d’umore.

Le proprietà benefiche del cioccolato si riscontrano soprattutto in quello fondente, sono numerose e rappresentano un’ottima scusa per poterselo gustare senza sensi di colpa; la sua alta percentuale di antiossidanti lo avvicina ad un “alimento funzionale”, un super-cibo che possiede delle caratteristiche salutari concentrate: oltre ad essere antiossidante, anti-infiammatorio e protettivo per il sistema cardiovascolare, influenza positivamente le funzioni neuronali. Attenzione però a non esagerare, perché è ricco di energia (non solo zuccheri, ma anche grassi) e peggiora acidità e reflusso. Scoperte recenti hanno evidenziato che il cioccolato può preservare anche la salute delle ossa, prevenendo l’osteoporosi grazie alla presenza di flavonoidi e minerali utili alla calcificazione. Inoltre, tra tutti i tipi di cioccolato, quello fondente contiene più vitamina D, protettrice non solo delle ossa ma anche della pelle e del sistema immunitario.

E per i più curiosi, gli svizzeri hanno pensato di creare una quarta nuova tipologia di cioccolato: il ruby chocolate. Di colore rosa (o meglio, rubino), ha un profilo nutrizionale molto simile al cioccolato fondente, e il suo contenuto di pro-antocianine lo rende un anti-età e anti-ossidante perfetto. Sicuramente da provare!

Iscriviti alla nostra newsletter Resta aggiornato