Storie Alimentazione: tendenze in crescita nel post Covid

La pandemia in corso, lo sappiamo bene, ha influenzato tutti gli aspetti della nostra vita quotidiana, secondari e non. Tra questi, anche il modo in cui ci nutriamo è diverso. Per un lungo periodo abbiamo dovuto rinunciare a pranzo e cena al ristorante ed in generale si è sviluppata una maggior attenzione alla salute che ha rafforzato la consapevolezza che mangiando bene si può stare meglio.

Le tendenze alimentari che si erano in parte manifestate prima dell'emergenza sanitaria, hanno trovato terreno fertile per consolidarsi, in particolare l'attenzione a quei cibi che possono dare un supporto concreto al sistema immunitario: via libera quindi a cibi funzionali, con grande interesse al ruolo del microbiota per un’alimentazione sempre più personalizzata. Cibi probiotici, prebiotici, spezie e radici, e tanti altri ingredienti che stimolano il sistema immunitario, saranno sempre più centrali nella dieta del 2021, almeno per sei consumatori su dieci. Nella stessa ottica si inserisce il rinnovamento dell’offerta di cibi destinati ai piccolissimi: non sarà difficile quindi trovare omogenizzati a base di rabarbaro fresco, curcuma e carote viola, rosmarino e zucca. E che dire poi del fascino in ascesa dei legumi? I ceci in particolare verranno impiegati nella preparazione di innumerevoli ricette, sempre diverse: dai più classici falafel e hummus, alla pizza fatta con farina di ceci, fino al tofu e ai cereali di ceci.

Ma non si parla solo di cibo. Quando si affronta il tema dell'alimentazione corretta, non si possono escludere le bevande. E le bevande non saranno certo da meno dato che all’insegna del motto “bevi meglio e bevi sano”, si sta sviluppando in maniera sempre più crescente la domanda di bevande vitaminiche, di acqua aromatizzata e in generale di cocktails del tutto privi di alcol, ma non meno appetibili di quelli tradizionali.

Iscriviti alla nostra newsletter Resta aggiornato