Storie Come affrontare il lockdown

Sono ormai passati due mesi dalla chiusura delle scuole e più di un mese dalla sospensione della maggior parte delle attività lavorative. Ora la noia si fa sentire.

All'inizio costruirsi una nuova routine è stato sufficiente per affrontare senza troppe difficoltà le restrizioni, ma ora è inevitabile cominciare a sentirne il peso.

E così sedentarietà e noia possono indurre a mangiare di più, soprattutto fuori pasto. Il frigorifero e la dispensa sempre a portata di mano, certo non aiuta…

Ecco qualche suggerimento semplice, magari anche un po' banale, che ti può essere utile come promemoria per mantenere, il più possibile, un corretto stile di vita:

Errori da evitare:

  • Saltare gli spuntini. In questa fase è importante mantenere una regolarità anche nel consumo dei pasti giornalieri. Lo spuntino, che sia quello mattutino o pomeridiano, è utile per evitare di arrivare ai pasti principali eccessivamente affamati con il rischio di abbuffarti. Via libera quindi a spuntini e merende, scegli però qualcosa di leggero come yogurt, frutta ma anche una pallina di gelato: un ottimo compromesso per far felice il corpo e lo spirito.
  • Consumare bevande zuccherate o alcoliche. Le restrizioni hanno provocato un inevitabile aumento della sedentarietà e per contro, il consumo di calorie è chiaramente diminuito. Consuma acqua, infusi non zuccherati o centrifughe/spremute come alternativa alle più caloriche bevande zuccherate, succhi di frutta e alcolici.
  • Fritti e piatti super calorici? Non eccedere. E’ importante privilegiare piatti leggeri e ridurre per un po' il consumo di pietanze fritte o di cibi super calorici. La tradizione culinaria mediterranea offre un’abbondanza di alternative che ti permetteranno di preparare piatti sani, gustosi e ricchi di nutrienti. Privilegia metodi di cottura più leggeri: forno e vaporiera possono essere una buona alternativa a cotture in padella e friggitrice.

 

Buone abitudini:

  • Calibra le porzioni. Non saltare i pasti, riduci piuttosto le porzioni e prediligi piatti leggeri a base di verdure. Digiunare e poi recuperare nel pasto successivo le calorie non consumate, può incidere sul tuo metabolismo e il rischio è quello di ritrovarti con un risultato contrario rispetto a ciò che ti aspettavi.
  • Solo acqua? No… frutta a volontà. Centrifughe, spremute, infusi non zuccherati possono essere un’ottima alternativa all’acqua e al tempo stesso possono fungere da spuntini o merenda pomeridiana. L’acqua aromatizzata è un’ottima alternativa per arricchire l’acqua di sapore senza aggiungere calorie. Fai varie prove e scopri la tua ricetta preferita per l’acqua aromatizzata. Aggiungi all'acqua qualche fetta di frutta fresca (accuratamente lavata), zenzero o altre spezie a tua scelta. Lascia riposare un po' prima di consumare.
  • Attività fisica indoor: sfrutta il web… con accortezza. Il web offre innumerevoli siti o app che possono suggerirti alcuni esercizi da poter fare a casa. A disposizione alternative di ogni tipo: esercizi a corpo libero, esercizi specifici per addominali, gambe o braccia fino a pilates, yoga e meditazione e molto altro ancora. Scegli in base alle tue preferenze, fai attenzione e opta per partire con un livello più basso rispetto alle tue potenzialità, per crescere poi gradualmente ed evitare di sovraccaricare il corpo. Non improvvisarti professionista della palestra e ricorda, il web non sostituisce figure professionali!

 

Iscriviti alla nostra newsletter Resta aggiornato